20
lug
2014

Guida ai campionati 2014/2015: Ungheria

A Luglio comincia la stagione 2014/2015. Questa è una serie di guide dedicate ai campionati dell’est: da nord a sud, da Repubblica Ceca e Slovacchia a Bulgaria e Macedonia. Chi ha vinto, chi ha possibilità di vincere e chi no, quali sono i giocatori da tenere d’occhio
R

iparte a fine luglio anche la Otp Bank Liga, la massima divisione del campionato ungherese.

In uno dei primi pezzi di Nogometni abbiamo parlato a lungo della rinascita del calcio ungherese, resa possibile dalle riforme (non sempre chiare e trasparenti) del governo Orbàn. La stagione 2014/2015 può essere considerata la prima stagione figlia di questa rinascita.

I campioni in carica del Debrecen giocheranno già nel nuovo Nagyerdei Stadium da ventimila posti a sedere. Anche il Ferencvaros, storica squadra di Budapest, giocherà parte della prossima stagione nel moderno Florian Albert Stadion.

2013/2014

Nella passata stagione il Debrecen ha vinto settimo scudetto all’ultima giornata e per differenza reti contro il Gyor ETO, squadra campione d’Ungheria nel 2013. Il Ferencvaros è arrivato terzo con e parteciperà ai turni preliminari di Europa League insieme al DVTK, vincitore della Coppa d Lega.

Il Mezokosved e il Kaposvar sono stati retrocessi in seconda divisione e il percorso inverso lo faranno il Dunaujvaros PASE e il Nyiregyhaza.

Previsioni

I campioni in carica del Debrecen l’anno scorso hanno dimostrato di essere una squadra consistentemente forte, anche se le dirette avversarie per il titolo (escluso il Gyor) non sembravano realmente in grado di ricoprire il ruolo di valide concorrenti.

Una di queste, il Ferencvaros, se si qualificasse all’Europa League, dopo aver venduto il gioiellino Muhamed Besic all’Everton per sei milioni di euro (un grossa cifra per una squadra ungherese), potrebbe disporre delle cifre necessarie a competere per il titolo. La squadra di Budapest inoltre, potrà contare, come abbiamo gia detto, sulla spinta del nuovo Floriàn Albert Stadion.

Se guardiamo a metà classifica, la squadra che sembra poter fare il salto di qualità è l’Haladas dei due gioiellini Andras Rado e Mario Nemeth. Chiaramente dipende tutto dalla loro permanenza in squadra.

Giocatori da tenere d’occhio

Andras Rado e Mario Nemeth. Il primo, classe 1993 di ruolo trequartista, quattordici gol e undici assist nella passata stagione. Il secondo, Mario Nemeth, ha 19 anni e può giocare centrocampista centrale, trequartista e ala destra.

Zslot Kalmar in patria è considerato il più grande talento della sua generazione. Ha 19, è regista di centrocampo ma puo giocare anche come mediano e trequartista

David Holman potrebbe trasferirsi presto in Polonio, al Lech Poznan. In ogni caso è il giocatore su cui il Ferencvaros punta di più dopo la cessione di Besic.

Classe 1993, trequartista dotato di un’ottima tecnica, in carriera ha giocato ventisette partite in Otp Bank Liga.

You may also like

Flórián Albert, l’Imperatore
Il calcio nell’Ungheria di Viktor Orbàn

Leave a Reply