8
lug
2014

I 25 talenti dell’est di cui sentiremo parlare d’ora in avanti

Abbiamo provato a raccogliere tutti i migliori talenti in una lista di 25 giocatori provenienti da *Slovenia, Croazia, Bosnia, Serbia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria. Giovani giocatori ancora poco conosciuti o sconosciuti, di certo non troppo famosi, di cui sentiremo parlare dalla prossima stagione. Alcuni sono appena stati comprati da squadre europee più o meno importanti, altri giocano ancora nei campionati locali.

Nella lista entrano solo giocatri nati dal 1992 in poi e con non più di 10 presenze da titolari in grandi squadre (vedi Jan Oblak con il Benfica)

Portieri

Ivan Lucic (Bayern Monaco; valore di mercato: 100 mila €)

Austriaco di orgini bosniache nato a Vienna nel 1995. Lo scorso inverno è stato comprato dal Bayern Monaco per centomila euro, dopo aver giocato per 3 stagioni con gli austriaci dell’SV Ried. A luglio completerà il suo trasferimento in Germania dove giocherà con la squadra “b”. Probabile un suo trasferimento in prestito.

Oliver Zelenika (Dinamo Zagabria; vdm: 750 mila €)

Convocato a sorpresa dal ct Robert Kovac come terzo portiere croato ai Mondiali 2014, è nato nel 1993 ed è di proprietà della Dinamo Zagabria, dove ha giocato titolare fino a Gennaio prima di essere trasferito in prestito alla Lokomotiva. Per lui anche quattro presenze nei preliminari di Champions League e sei ai gironi di Europa League.

 

Matej Delac (Chelsea; vdm: 750 mila €)

Ai più assidui giocatori di Football Manager sarà sicuramente noto. È considerato uno dei migliori giovani portieri d’Europa e grande specialista nel parare rigori, anche se negli ultimi anni sembra essersi un po’ perso.

Nel 2010 il Chelsea lo comprò per tre milioni di euro dall’Inter Zapresic, salvando la società croata dal fallimento. Da lì in poi una serie infinita di prestiti: Vitesse, Ceske Budejovice, Vitoria Guimaraes, di nuovo Inter Zapresic, Vojovodina e nell’ultima stagione Sarajevo. Il suo valore è diminuito molto, ma come diceva Vujadin Boskov: “Chi sa, sa giocare, chi non sa, non sa giocare.”

Vanja Milinkovic-Savic (Manchester United; vdm: nd)

Portiere diciasettenne alto 2.02 metri, gioca nel Vojvodina e dallo scorso inverno è di proprietà del Manchester United dopo essere stato scoperto da osservatori inglesi durante la partita degli Europei U17 tra Serbia e Germania. Resterà ancora un anno a Novi Sad prima di raggiungere lo United.

È un giocatore molto alto ma dotato anche di un’ottima agilità, dote che gli permette di “chiudere” efficacemente la porta. Molto bravo nelle uscite.

Lukas Zima (Genoa; vdm: 100 mila €)

Dopo le ottime prestazione fatte vedere con le giovanili dello Slavia Praga e della nazionale ceca, Zima è stato comprato dal Genoa nel 2011 per un cifra complessiva di quasi un milione di euro. È nato nel ’94 a Hradec Kralove, nel nord della Repubblica Ceca. Da Gennaio 2014 è il portiere titolare della Reggiana e probabilmente resterà in Emilia anche la prossima stagione.

Altri giovani portieri interessanti: Dejan Stojanovic (1993, Macedonia, Bologna), Pedrag Rajkovic (1995, Serbia, Stella Rossa Belgrado).

 

Difensori

Muhamed Besic (Ferencvaros; vdm: + 1 mln €)

Bosniaco, nato a Berlino nel 1992. Gioca dal 2012 in Ungheria con il Ferencvaros. Ha fatto parte dei 23 convocati della Bosnia ai Mondiali 2014 ed è stato una sorpresa per tutti. È partito sempre titolare fornendo tre ottime prestazioni. Noi lo abbiamo inserito fra i difensori ma può giocare benissimo anche come centrocampista difensivo e in caso di necessità anche terzino destro. In questa stagione sembra destinato a cambiare maglia, destinazione Bundesliga o Premier League.

Norbert Gyömber (Catania, vdm: + 1.20 mln €)

Difensore del Catania e dell’Under 21 Slovacca, Gyömber è considerato una delle più grandi promesse del calcio slovacco. Il Catania lo ha comprato dal Dukla Banska Bystrica, l’estate scorsa, per trecentocinquantmila euro. In Sicilia ha collezionato 19 presenze segnando anche un gol.

Ha 23 anni ed è un classico difensore centrale, alto 1.89 e dotato di un buon fisico. Molto forte nel gioco aereo.

Miloš Veljković (Tottenham, vdm: nd)

Veljkovic è un giocatore serbo con passaporto svizzero, essendo nato e cresciuto a Basilea. È nato nel 1995 e dal 2012 è di proprietà del Tottenham, che lo prelevò dalle giovanili del Basilea. Può giocare sia come difensore centrale, sia come mediano. Ha esordito in Premier League lo scorso Aprile sostituendo Paulinho al 88′, nella partita contro il Sunderland.

Miloš Ostojić (Partizan Belgrado, vdm: 700 mila €)

Deve ancore compiere 23 anni e dal 2012 è uno dei punti fermi della difesa del Partizan. È cresciuto fra Partizan e Teleoptik e ha fatto parte di quasi tutte le categorie giovanili della nazionale serba.

Igor Bubnjić (Udinese, vdm: 1.50 mln €)

Nato a Spalato nel 1992 è considerato uno dei difensori croati più promettenti della sua generazione. Anche lui può giocare sia difensore centrale sia centrocampista difensivo. Si è fatto notare da tutti partendo titolare nella partita fra Udinese e Milan nella passata stagione. Il club friulano lo ha prelevato dallo Slaven Belupo nel 2013 per un milione e cinquecentomila euro. Ha fatto parte della rosa dei trenta convocati croati per i Mondiali 2014.

Marko Petković (Stella Rossa Belgrado, vdm: 1 mln €)

È stato il miglior terzino destro dell’ultima Superliga serba dando un contributo decisivo alla vittoria finale della Stella Rossa. Ha 22 anni ed è stato comprato nel 2013 dall’OFK Belgrado per duecentomila euro.

 

Altri giovani difensori da tenere d’occhio: Jozo Simunovic (1994; Croazia; Dinamo Zagabria), Luka Krajnc (1994; Slovenia; Genoa), Aleksandar Filipovic (1994; Serbia; Jagodina), Toni Gorupec (1993; Croazia; Dinamo Zagabria).

 

Centrocampisti

Danilo Pantic (Partizan Belgrado; vdm: nd)

Danilo Pantic è il giocatore più promettente delle giovanili del Partizan. È nato nel 1996 e dal 2007 gioca nel club di Belgrado e in tutte le categorie della nazionale serba. Quest’anno verrà aggregato alla prima squadra e avremo la possibilità di vederlo stabilmente in Superliga.

Tecnicamente molto forte e dotato di una grande velocità, può giocare sia centrocampista sia trequartista. Nei mesi scorsi si è parlato di un forte interessamento della Juventus.

 

Ivan Mocinic (HNK Rijeka, vdm: 1 mln )

Centrocampista centrale, mediano o trequartista classe 1993, Mocinic gioca con il Rijeka, città in cui è anche nato e cresciuto. A 21 anni conta 61 presenze in campionato e 11 in Europa League. Agli ultimi mondiali ha fatto parte della rosa dei 23 convocati dal ct croato Kovac.

Frano Mlinar (Udinese; vdm: 750 mila )

Uno dei pochi errori di mercato della Dinamo Zagabria è stato quello di lasciarsi sfuggire Mlinar a parametro zero nel 2012. Lo scorso anno infatti è stato venduto dall’Inter Zapresic all’Udinese per un milione di euro. È un centrocampista e all’occorrenza può giocare anche come mediano e trequartista. Deve ancora esordire con i friulani e probabilmente verrà ceduto in prestito.

Matija Spoljaric (Atletico Madrid; vdm: nd)

Spoljaric è nato a Limassol, in Cipro, da genitori serbi. Gioca nelle giovanili dell’Atletico Madrid ed è considerato uno dei maggiori talenti serbi della sua generazione.

Rudi Pozeg Vancas (Domzale; vdm: 300 mila €)

Centrocampista offensivo e trequartista sloveno del 1994, Pozeg Vancas gioca con il Domzale dal 2011. È un punto fermo dell’Under 21 slovena e prossimamente farà il suo esordio con la nazionale maggiore. Da mesi si parla di un suo possibile trasferimento in Italia.

Ladislav Krejčí (Sparta Praga; vdm: 4,50 mln €)

È sicuramente il più maturo dei centrocampisti di cui abbiamo parlato. Krejčí ha 22 anni e gioca da sempre per lo Sparta Praga. Ha esordito con il club della capitale nel Febbraio 2010 e da quel giorno non ha più visto la panchina. È un’ala sinistra velocissima, dotata di un gran tiro, potente e preciso. Nella passata stagione ha collezionato 25 presenze, 8 gol e 6 assist in campionato.

Dal 2012 ha giocato sei partite con la nazionale ceca.

 

Dario Canadjija (Slaven Belupo; vdm: 850 mila €)

A Giugno era in scadenza di contratto e sembrava pronto per trasferirsi all’estero, probabilmente in Italia. Poi non se ne è fatto più nulla e ha rinnovato il contratto con lo Slaven fino al 2017.

Canadjija ha vent’anni ed è un classico incontrista di centrocampo. In carriera ha collezionato 62 presenze in Prva Liga croata e 3 in Europa League.

Sergej Milinković-Savić (Genk; vdm: 400 mila €)

Fratello di Vanja, portiere di cui abbiamo parlato sopra, Sergej è un centrocampista centrale nato nel 1995. Un talento puro, tanto da essere già stato comprato dei belgi del Genk, squadra che di talenti sè ne intende eccome, per quattrocentomila euro lo scorso luglio. È un “prodotto” del vivaio del Vojvodina, e ha fatto parte della nazionale serba U19 campione d’europa nel 2013.

Marcelo Brozović (Dinamo Zagabria; vdm: 3 mln €)

Attualmente uno dei giocatori più forti e promettenti della Dinamo, Brozovic è nato nel 1992 a Zagabria ed è cresciuto nel NK Hrvatski Dragovoljac. In carriera ha collezionato 125 presenze in competizioni ufficiali con 12 gol e 16 assist.

Il suo ruolo naturale è a centrocampo ma può giocare anche come trequartista. Ha esordito in una fase finale mondiale lo scorso giugno durante la partita inaugurale tra Brasile e Croazia.

 

Altri centrocampisti interessanti: Darko Brasanac (Serbia; Partizan; 1992), Nikola Ninkovic (Serbia; Partizan; 1994), Milos Antic (Serbia, Lazio, 1994).

 

Attaccanti

Andrija Zivkovic (Partizan Belgrado; vdm: 2 mln )

Attaccante classe 1996, cresciuto nelle giovanili del club della capitale serba. L’11 Ottobre 2013 è diventato il più giovane esordiente della storia della nazionale Serba entrando al sessantesimo minuto durante l’amichevole organizzata per l’addio al calcio di Dejan Stankovic contro il Giappone. Nella scorsa stagione ha totalizzato 23 presenze in campionato e 5 gol.

Luka Jovic (Stella Rossa, vdm: nd)

Anche Luka Jovic, attaccante della Stella Rossa nato nel 1997, l’anno scorso ha battuto un’importante record detenuto tra l’altro da Dejan Stankovic: il 28 Maggio 2014 è diventato il più giovane marcatore della storia della Crvena dopo aver segnato nella partita contro il Vojvodina.

Jovic sembra uno che di gol ne segna quasi sempre. 3 gol in 6 presenze ufficiali con la Serbia U16 e 4 in 5 presenza con l’under 17, aspettando il debutto con i diciannovenni.

 

Ante Rebic (Fiorentina; vdm: 4,50 mln €)

Di poche presentazioni ha bisogno Ante Rebic, attaccante croato del 1996, lo scorso anno passato dall’RNK Split alla Fiorentina per quattro milioni e cinquecentomila euro. In Toscana ha collezionato 5 presenze e 2 gol.

Ha fatto parte della nazionale croata ai Mondiali 2014, entrando a metà secondo tempo nella partita inaugurale contro il Brasile.

 

Uroš Đurđević (Vitesse; vdm: 1 mln €)

Uroš Đurđević gioca con il Vitesse da Gennaio 2014. Prima di trasferisi in Olanda ha giocato con il Rad, squadra di Belgrado, città in cui è nato nel 1994,  segnando 11 gol in 41 presenze.

È dotato di una grande forza fisica e di ottima velocità. Ha le caratteristiche adatte per diventare uno dei più forti attaccanti della sua generazione.

Mitja Lotric (Koper; vdm: 300 mila )

Classe ’94, gioca nel Koper dal 2012 ed è la punta di diamante della squadra di Rodolfo Vanoli. Può giocare tranquillamente anche come trequartista o ala destra. Nella scorsa stagione ha segnato 6 gol in 31 presenze.

 

Altri: Nemanja Radonjic (1996; Serbia; svincolato), Adam Zrelak (1994; Slovacchia, Ruzomberok).

 

(AFP PHOTO/Aizar RALDES)

Leave a Reply