4
Set
2015

La Champions di Belgrado

I tifosi del Partizan, nonostante l’eliminazione nei playoff di Champions League, sembrano essersi divertiti parecchio durante i tre turni preliminari giocati dalla propria squadra.

Quando tutti i principali campionati di calcio d’Europa sono finiti da appena qualche settimana, le squadre dell’est si stanno già giocando una parte importante della propria stagione nei turni preliminari di Champions ed Europa League. Derby esclusi, i preliminari delle coppe internazionali sono l’occasione per vedere stadi pieni, calorosi e partite godibili: quello che difficilmente si riesce a vedere nelle partite di campionato, soprattutto nei campionati balcanici.
Il Partizan Belgrado ha giocato tre turni preliminari di Champions e in tutte le partite casalinghe si è potuto assistere ad un gran spettacolo, sia sugli spalti – al completo in due dei tre match – che sul campo. Lo stesso non è successo, per esempio, a Zagabria e Bucarest, dove i tifosi stanno contestando le società da diversi mesi e boicottano le partite casalinghe.

Lo Stadion Partizana ha cominciato a riempirsi già dal secondo turno preliminare contro i georgiani del Dila Gori, nonostante fosse ancora il 14 luglio. I video sono del canale ufficiale dei Grobari – gli ultras del Partizan – che hanno il permesso di registrare dalla pista di atletica dello stadio durante le partite.

 

Nel turno successivo è arrivato il big match dell’est contro la Steaua Bucarest. Dopo l’andata in Romania finita in parità, il ritorno a Belgrado è stata una delle partite del Partizan più piacevoli da vedere negli ultimi anni. Lo stadio era al completo e i sei gol segnati durante i novanta minuti hanno infuocato gli spalti, specialmente negli ultimi venti minuti.

 

Nei playoff contro il BATE Borisov ci si giocava una pioggia di soldi e la possibilità di ospitare le più grandi squadre europee in casa, fino a dicembre. Il Partizan è stato eliminato ma lo stadio si è trasformato in un vulcano per tutta la partita.

 

C’è da dire tuttavia, visti i tanti precedenti, che sarebbe bastato poco per scatenare la frangia più estrema dei tifosi del Partizan: quelli della Steaua e del BATE sono rimasti a casa. Vedendo le immagini però, verrebbe da chiedersi come sarebbe vedere il Partizan giocare in un campionato meno disastrato di quello serbo e in uno stadio sempre pieno.

 

 

In copertina: lo stadio del Partizan prima dei playoff contro il BATE

Leggi anche:

Come giocherebbero se
Gavrilo Princip negli stadi