23
Giu
2015

In Polonia cercano tifosi

Il Legia Varsavia sta cercando tifosi in altre città polacche. Il Lech Poznań se l’è presa e sta facendo lo stesso a Varsavia. Tutto con dei cartelloni pubblicitari.

Il calcio polacco non se la sta passando affatto male. Dall’assegnazione di Euro 2012 la sua crescita non si è mai interrotta e procede tuttora inesorabilmente. La competitività dei club é ancora lontana da quella dei campionati ad ovest dell’Oder ma l’organizzazione e le strutture delle società sono di pari livello, se non addirittura migliori.
La media spettatori in Ektraklasa cresce di anno in anno e praticamente tutte le squadre di prima e seconda divisione giocano le partite casalinghe in stadi moderni costruiti dal 2008 ad oggi.
Con le principali strutture già concluse i club polacchi stanno cercando ora di aumentare il proprio numero di spettatori, di abbonati e di semplici sostenitori. I potenziali tifosi in questione si trovano fra i quasi quaranta milioni di polacchi che da qualche anno stanno cominciando ad interessarsi sempre di più al calcio. Ed è in questo senso che i due club piú importanti del paese, Legia Varsavia e Lech Poznań, hanno cominciato a rivolgere le proprie attenzioni ai tifosi di altre città del paese.

I primi tentativi sono stati quelli del Legia Varsavia, che qualche mese fa ha commissionato un certo numero di cartelloni pubblicitari da affigere nelle grandi città non lontane dalla capitale.
Łódź, per esempio, è un città di quasi ottocentomila abitanti distante un centinaio di chilometri da Varsavia. La squadra cittadina, il Widzew Łódź, è in seconda divisione e non ha molto seguito. A Łódź il Legia Varsavia ha affisso una serie di cartelloni pubblicitari che invitano senza timore i tifosi locali a diventare sostenitori del Legia. “Puoi essere un tifoso del Legia, anche se vieni da Łódź”, dice il cartellone.

 

Anche a Poznań sono stati diffusi cartelloni simili nonostante il Lech sia una delle più grandi rivali del Legia e goda di un gran numero di sostenitori. Di conseguenza, per cercare di contrastare la campagna del Legia, anche il Lech Poznan ha commissionato alcuni cartelloni da affiggere a Varsavia per ringraziare i tifosi della capitale (probabilmente del Polonia Varsavia) che hanno sostenuto la vittoria del Lech in campionato.

 

Tutti i cartelloni sono stati brutalizzati in pochi giorni. Si aspetterà dunque la prossima stagione per vedere quale successo avranno ottenuto.

Leggi anche:

Duda vs. Duda
Nessun dramma