13
giu
2015

Season review: Slovenia

Chi ha vinto, chi ha perso, chi ha giocato meglio. Il riassunto della stagione appena conclusa nei principali campionati dell’est.

Il modesto ma felice campionato sloveno, viste le sue ridotte dimensioni, si spiega abbastanza facilmente. Tracciate due linee orizzontali. Sopra la prima linea ci mettete senza ombra di dubbio il Maribor, la squadra più forte di Slovenia da cinque anni e probabilmente anche per i prossimi dieci. Molto sotto il Maribor e sopra la seconda linea ci mettete Domžale, Olimpia Lubiana, Koper e Celje, le squadre potenzialmente più solide della Prva liga anche se, a turno e di anno in anno, scendono sotto il quinto posto.
Dopo la seconda linea vengono tutte le altre, senza tante differenze.

Come abbiamo detto già diverse volte, il campionato sloveno non ha i mezzi per poter ambire a diventare qualcosa di rilevante. Solo le prestazioni negli ultimi due anni del Maribor in Europa sono state qualcosa di gigantesco e probabilmente insuperabile. Quest’anno i Viola hanno vinto il campionato faticando leggermente più del solito nella prima metà della stagione, nel periodo in cui erano impegnati nei gironi di Champions. Poi però è rientrato tutto nella normalità: Domžale e Celje si sono giocate il secondo e terzo posto e giocheranno l’Europa League mentre l’Olimpia Lubiana è stata praticamente sempre in quarta posizione.
In fondo alla classifica il Radomlje è stato retrocesso direttamente, mentre il club satellite del Parma, il Gorica, influenzato dalla situazione disastrosa degli emiliani, si è salvato solo dopo aver vinto lo spareggio con la seconda classificata della seconda divisione.
Il Koper, che ha vinto la coppa nazionale, ha ottenuto la qualificazione al secondo turno di Europa League.

Best-11-Slo

Miglior giocatore
Petar Stojanović è stato il miglior giocatore della stagione, per quello che ha dimostrato in Champions League, in campionato e con la nazionale. A soli diciotto anni è un terzino praticamente completo e con ampi margini di sviluppo. Uno di quei giocatori in grado di garantire sempre una certa affidabilità e senza apparenti punti deboli.
Una menzione speciale va anche a Benjamin Verbič, trequartista del Celje e uno dei migliori giocatori del campionato, già prenotato per la prossima stagione dal Copenaghen.

 

Miglior allenatore
Le ottime prestazioni del Maribor in Europa sono in gran parte merito di Ante Šimundža, che ha saputo colmare le carenze tecniche e fisiche della propria squadra con una perfetta organizzazione di gioco. Šimundža è uno di quegli allenatori dell’est a cui andrebbe data l’opportunità di allenare in un grande campionato europeo, già da domani.

 

I gol più belli

Miha Zajc (Olimpia Lubiana vs. Koper)

 

Luka Zahović (Maribor vs. ND Gorica)

 

Andraž Šporar (Maribor vs. Olimpia Lubiana)

 

 

Hai qualcosa da aggiungere a questa pagina? Condividilo nei commenti

 

In copertina: Luka Zahović e Agim Ibraimi (NK Maribor)

Leggi anche:

Un campionato jugoslavo oggi
Zlatko Zahovic non finisce così